Skip to main content

SPECIALE PESACH 5784

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    Il miele, protagonista indiscusso di Rosh Hashanà: pro e contro del suo uso in cucina

    La mela
    immersa nel miele è uno dei simboli più importanti di Rosh Hashanah, il
    capodanno ebraico. Il gesto di intingere la mela nel miele, al di là del suo
    significato simbolico, è sempre atteso dagli ebrei di tutto il mondo per assaporare
    questo  gusto unico e particolarmente
    dolce.

    Il miele ha
    notoriamente proprietà benefiche, aiuta a lenire malattie come il mal di gola,
    a guarire le ferite, a favorire la digestione. Inoltre, l’aggiunta di miele
    alla dieta quotidiana può avere un’influenza positiva sulla vita in generale.
    Eppure, come ogni cosa, un suo uso eccessivo potrebbe nuocere alla salute.

    Il
    miele,  spesso indicato come “l’oro
    della natura”, è stato utilizzato in cucina, e non solo, dai tempi
    dell’antica Grecia e dell’antico Egitto fino ad oggi. Una recente ricerca
    israeliana, pubblicata sul notiziario Ynet, ha evidenziato una serie di pro e
    contro sull’utilizzo del miele. Eccone qui alcuni.

    Cosa rende
    il miele una scelta più salutare rispetto ad altri dolcificanti? Il miele si
    caratterizza per la sua composizione naturale, che differisce dallo zucchero
    raffinato; il miele contiene vitamine, minerali e vari antiossidanti, offrendo
    fondamentalmente una dolcezza naturale con benefici salutari. Questo lo rende
    un’alternativa migliore al classico zucchero.

    In che modo
    il miele aiuta il sistema digestivo? Il miele contiene probiotici che nutrono i
    batteri intestinali buoni, sostenendo un microbioma equilibrato nell’intestino.
    A volte, il miele può aiutare ad alleviare la stitichezza grazie alle sue
    capacità lassative.

    Il miele ha
    degli antiossidanti? Il miele contiene antiossidanti come flavonoidi e acidi
    fenolici. Queste soluzioni combattono i germi che possono danneggiare il DNA,
    il che riduce il rischio di malattie croniche e condizioni cardiache gravi.

    Il miele
    può lenire il mal di gola o la tosse? Le sue proprietà antibatteriche possono
    scongiurare le infezioni.

    Mangiare
    troppo miele può causare problemi di salute? Come ogni cibo, mangiare troppo di
    qualsiasi cosa può avere i suoi aspetti negativi. Mangiare troppo miele può
    causare aumento di peso e aumento della glicemia. Si consiglia di consumare il
    miele come parte di una dieta equilibrata per evitare effetti negativi.
    Tuttavia, durante la festività di Rosh Hashanà è consentito esagerare un po’, affinché
    l’anno possa essere davvero dolce e benefico come il miele.

    CONDIVIDI SU: