Skip to main content

Ultimo numero Maggio-Giugno 2024

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    Una prestigiosa partnership con la National Library per la Giornata Europea della cultura ebraica

    La Giornata Europea della Cultura Ebraica, giunta alla sua XXIII edizione si svolgerà in Italia il 18 settembre. La manifestazione che apre alla cittadinanza le porte di Sinagoghe, musei e altri siti ebraici, con centinaia di appuntamenti, quest’anno vede la partecipazione di in centodue località distribuite in sedici regioni, da nord a sud alle isole.

    L’iniziativa, coordinata e promossa nel nostro Paese dall’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane e alla quale aderiscono ventisei Paesi europei, ha quale tema a fare da fil rouge tra tutti gli eventi il “Rinnovamento”. Un invito a pensare nuovi modelli di convivenza e di sviluppo, di fronte alle grandi e difficili sfide del nostro tempo. 

    AEPJ, l’Associazione europea per la preservazione e la valorizzazione del patrimonio ebraico e organizzazione “ombrello” della Giornata, darà, come di consueto ampio risalto ad un appuntamento ormai consolidato, che nel nostro Paese, vanta il primato di edizione più ampia e riuscita in Europa, anche nelle scorse edizioni, in cui ha dovuto reiventarsi per la pandemia Covid19. Ogni anno partecipano nella sola Italia decine di migliaia di visitatori, che aderiscono all’invito a scoprire un patrimonio culturale di notevole interesse storico, archeologico, architettonico, artistico, che per un giorno diventa fruibile all’unisono, grazie alla virtuosa collaborazione tra Comunità Ebraiche, Istituzioni, Enti locali e Associazioni attive sul territorio. “Città capofila”, il luogo dove la mattina di domenica 18 settembre sarà inaugurata ufficialmente la manifestazione alla presenza di Autorità nazionali e locali, sarà quest’anno Ferrara.

    Il 4 settembre a Strasburgo, alla presenza delle massime autorità europee di AEPJ, verranno presentati i presentati i progetti di eccellenza. La National Library d’Israele sarà un partner strategico dell’edizione di quest’anno. La nuova sede dell’istituzione, che occuperà 45.000 metri quadri, è stata progettata dallo studio di architettura svizzero Herzog & de Meuron sotto la direzione dell’architetto Mann-Shinar  e sarà inaugurata entro la fine del 2022. Un lungo e ambizioso progetto porterà ad accogliere la memoria storica dello Stato d’Israele e del popolo ebraico nella sua interezza con spazi di grande suggestione e respiro sulle colline di Gerusalemme.  I tesori del passato saranno accessibili al vasto pubblico di studiosi e appassionati grazie all’uso di tutti gli strumenti multimediali e interattivi.

    CONDIVIDI SU: