Skip to main content

Ultimo numero Marzo-Aprile 2024

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    Atti vandalici nel cimitero ebraico in Grecia

    Un brutale atto vandalico all’interno del cimitero ebraico di Ioannina, genera l’indignazione della comunità ebraica locale. “Condanniamo fermamente questo atto vergognoso, di sacrilegio e cattiveria” afferma il Consiglio centrale delle comunità ebraiche greche, dopo che una tomba nella Grecia nord Occidentale è stata trovata distrutta.

     

    La tomba è stata rinvenuta senza la sua lastra di copertura, il marmo frantumato e sparso attorno ad essa. Lo riporta Israel Hayom.

     

    Lo stesso cimitero ebraico di Ioannina era già stato più volte preso di mira in passato.

     

    “Chiediamo alle autorità competenti di arrestare i colpevoli e consegnarli alla giustizia”, ​​si legge nella nota.  “Il cimitero ebraico di Ioannina è un luogo di memoria e patrimonio culturale per l’intera città.”

     

    La città, un tempo, aveva una fiorente comunità ebraica che venne decimata durante la seconda guerra mondiale, quando le forze di occupazione naziste deportarono i residenti ebrei nei campi di sterminio.  Nel 2019, Ioannina ha eletto come sindaco Moses Elisaf, il primo ebreo “primo cittadino” in Grecia.

    CONDIVIDI SU: