Skip to main content

Scarico l’ultimo numero

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    Cosa accadeva duemila anni fa davanti al Kotel? Ora grazie ad un’app è possibile scoprirlo

    Che aspetto avevano le famose colonne di rame di Boaz e Jachin? A partire da questa settimana, utilizzando un’app di realtà aumentata, sarà possibile ricostruire il Muro Occidentale come appariva più di duemila anni fa. Si potrà persino viaggiare nel tempo e visitare il sito dall’epoca del Secondo Tempio.

    L’applicazione di realtà aumentata consentirà ai visitatori del Muro Occidentale di scoprire cosa avrebbero visto se si fossero fermati nello stesso punto 2000 anni fa. L’applicazione, chiamata Kotel AR, è stata lanciata dalla Western Wall Heritage Foundation in collaborazione con l’Ufficio del Primo Ministro, in previsione dell’arrivo di milioni di turisti nel sito durante l’estate.

    L’applicazione incorpora un’innovativa tecnologia di realtà aumentata che riconosce ciò che viene visualizzato attraverso la fotocamera del dispositivo mobile, scansionando lo spazio nella piazza del Muro e leggendo le informazioni virtuali su di esso. In questo modo, gli utenti dell’applicazione osservano effettivamente la realtà fisica del sito insieme alla realtà virtuale in un colpo d’occhio.

    Nell’ambito del nuovo servizio, aperto gratuitamente al pubblico e disponibile per il download su dispositivi Android e Apple, il visitatore potrà scoprire l’immagine che avrebbe visto se fosse stato sul posto duemila anni fa. 

    “Gli oltre 12 milioni di persone provenienti da tutto il Paese e dal resto del mondo che ogni anno visitano la piazza del Muro Occidentale potranno ora connettersi ancora di più con l’eredità e il passato del Tempio”, scrive in una nota la Western Wall Heritage Foundation. La nuova applicazione di realtà aumentata “fornirà ai visitatori un’esperienza storica e affascinante che arricchirà ulteriormente la visita del Kotel insieme ad una varietà di tour e programmi educativi per tutta la famiglia”.

    CONDIVIDI SU: