Skip to main content

SPECIALE PESACH 5784

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    Adi Altschuler tra le personalità insignite dal Presidente Herzog del più alto riconoscimento d’Israele

    Il Presidente dello Stato d’Israele Isaac Herzog ha annunciato le personalità che riceveranno la Presidential Medal of Honor 2023, che quest’anno coincide con i 75 anni di vita del Paese. Saranno 13 persone, che hanno dato un contributo significativo a Israele, al popolo ebraico e all’umanità: cinque donne e otto uomini ritireranno l’ambitissimo riconoscimento nel mese di settembre. 

    Tra questi, l’imprenditrice Adi Altschuler. Nata a Hod ha Sharon a 16 anni, ha fondato Krembo Wings, il primo e unico movimento giovanile israeliano per ragazzi con disabilità fisiche e mentali. Il nome deriva da Krembo, il popolare marshmallow ricoperto di cioccolato, e Wings, le ali che permettono ai giovani di volare nonostante le innumerevoli difficoltà quotidiane. Nata nel 2003, l’organizzazione opera in 92 località in tutta Israele e si avvale di oltre 9000 volontari.

    Conoscere Adi significa farsi travolgere dai suoi sentimenti genuini, dalla sua semplicità, dalla sua determinazione. Parla veloce, snocciola date ed eventi per far capire il grande successo del suo progetto in quasi vent’anni di attività. 

    “Avevo dodici anni quando ho conosciuto Ilan Kfir: un bimbo con la faccia tempestata di lentiggini, occhi profondi neri e mani sempre tese in cerca di calore. Cominciai ad andare a giocare con lui una volta in settimana, poi due, poi tre. In breve divenne per me un fratello minore, la sua famiglia una seconda famiglia. Ogni volta che uscivamo mi accorgevo che le persone mi guardavano come fossi una badante e fissavano con compassione la sua carrozzina”. Con l’aiuto di Claudia, la mamma di Kfir, Adi decide di attrezzare una piccola sala giochi senza barriere per ospitare una voltain settimana un gruppetto di bambini disabili. Coinvolge esperti e volontari, fonda il movimento nella sua città, l’idea prende piede, nascono spontaneamente nuove aggregazioni, le iniziative si moltiplicano. 

    Zicharon baSalon è il progetto avviato da Adi per coinvolgere anche i disabili e far loro ricordare la Shoah con una “moltitudine” di piccoli eventi alternativi, privati, intimi, che si svolgono in tutto il mondo nelle case delle famiglie di chi ha perso la vita nei campi di sterminio. 

    Kfir è morto 16 anni fa, pochi giorni prima della celebrazione del sessantesimo anniversario della fondazione dello Stato d’Israele, in cui i bambini di Krembo Wings sono stati scelti per accendere la fiaccola della vita.

    CONDIVIDI SU: