Skip to main content

Ultimo numero Marzo-Aprile 2024

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    Il ‘terrorismo ecologico’ di Hamas. Nel Neghev 700 incendi, bruciati oltre 3.000 ettari

    Israele
    accusa Hamas di praticare una forma di ”terrorismo ecologico” da quando a maggio
    sono iniziati massicci lanci di aquiloni e di palloni incendiari da Gaza verso
    i campi israeliani nel Negev. Secondo quanto riferisce Yediot Ahronot
    l’ambasciatore di Israele alle Nazioni Unite Dany Danon ha presentato una
    protesta formale in cui ha affermato che ”per oltre 100 giorni Hamas si e’
    avvalso di aquiloni incendiari. Oltre 700 incendi hanno distrutto almeno 3.000
    ettari di terre agricole. Il terrorismo ecologico di Hamas – ha aggiunto – minaccia
    la vita degli abitanti della zona, infligge danni severi al sistema ecologico,
    alla coltivazione del cibo e all’agricoltura, provoca danni irreversibile alla
    natura oltre che cospicui danni economici”. Pertanto Israele chiede alle Nazioni
    Unite una mozione di condanna a Hamas. Solo ieri i terroristi di Hamas hanno
    appiccato 30 incendi, a seguito dei quali il tasso di inquinamento dell’aria
    nella zona al confine con Gaza e’ salito in maniera  preoccupante. Le autorità israeliane hanno
    quindi invitato i cittadini a restare il 
    meno possibile all’aria aperta. 

    CONDIVIDI SU: