Skip to main content

Ultimo numero Maggio-Giugno 2024

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    Israele dedica la Giornata per i Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza ai bambini rapiti da Hamas

    In occasione della Giornata Internazionale per i
    Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, che si celebra lunedì 20 novembre,
    l’account ufficiale dello Stato di Israele su X (ex Twitter) ha
    pubblicato le foto dei neonati e dei bambini presi in ostaggio da Hamas il 7
    ottobre scorso. Attualmente, oltre 30 bambini e neonati sono ancora prigionieri
    dei terroristi di Hamas a Gaza.

    «Guardate ognuno dei loro volti. Questi sono i
    neonati, i bambini piccoli e più grandi tenuti in ostaggio dai terroristi di
    Hamas a Gaza. Dovrebbero stare con le loro famiglie. Non in una stanza buia da
    qualche parte a Gaza. PORTATELI A CASA!»: questo è il messaggio condiviso
    dall’account ufficiale dello Stato di Israele.

    Le immagini che circolano da 44 giorni mostrano i
    volti sorridenti dei bambini, accompagnati dalle loro età ed i loro nomi. Tra
    essi c’è anche un bambino sconosciuto, del quale non è disponibile la foto,
    poiché si tratta di un bambino nato a Gaza da ostaggio.

    L’account ufficiale di Israele ha scelto di dedicare
    l’intera giornata alla condivisione delle «storie dei bambini innocenti presi
    in ostaggio da Hamas». Questa mattina, ad esempio, è stata pubblicata la storia
    di Kfir (10 mesi) e di Ariel (4 anni) Bibas, rapiti insieme alla loro madre
    Shiri e al loro padre Yarden il 7 ottobre. Anche loro sono ancora a Gaza.

    Poco dopo “ Israel” ha condiviso la fotografia di
    due bambine: «Questa è l’ultima fotografia della piccola Aviv (2 anni) e di Raz
    (4 anni) Katz-Asher. Sono stati presi la mattina del 7 ottobre dal loro rifugio
    prima di venire rapiti dai terroristi di Hamas. Aviv, Raz, la loro madre Doron,
    la nonna Efrat e il suo compagno Gadi Mozes, il loro zio Ravid Katz sono al
    momento tenuti in ostaggio dai terroristi di Hamas a Gaza. Per favore unisciti
    a noi per pregare che tornino sani e salvi».

    «Mentre i vostri figli sono a scuola, oltre 30
    bambini e neonati israeliani sono ancora ostaggi dei terroristi di Hamas a
    Gaza» scrive “Israel” su X come didascalia di un filmato che mostra il
    rapimento di bambini, trasformato in una rappresentazione teatrale,
    sottolineando la drammaticità della situazione.

    CONDIVIDI SU: