Skip to main content

Scarico l’ultimo numero

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    Sopravvissuti alla Shoah celebrano Hanukkah al Muro del pianto

    Molti sopravvissuti alla Shoah si sono riuniti martedì, a Gerusalemme, per celebrare insieme la terza sera di Hanukkah. La cerimonia di accensione della Channukià ha reso omaggio a loro e ai 6 milioni di ebrei uccisi dai nazisti.

     

    L’accensione è stata organizzata dalla Jewish Claims Conference nella Città Vecchia di Gerusalemme, il luogo più sacro in cui gli ebrei si riuniscono per pregare.  L’evento è stato accompagnato da alcuni video online con dichiarazioni dei leader israeliani e tedeschi.

     

    Il cancelliere tedesco Olaf Scholz ha detto in una dichiarazione video che la Germania continuerà a fare tutto il possibile per proteggere i cittadini ebrei in futuro, e per contrastare ogni forma di antisemitismo. 

     

    “Combatteremo le tenebre con la luce. Oggi, l’ebraismo sta ancora una volta arricchendo la nostra società. Israele e Germania sono uniti nella pace” ha aggiunto Scholz.

     

    Oggi in Israele vivono circa 175.000 sopravvissuti al nazismo. La Claims Conference sta fornendo supporto finanziario a oltre 260.000 sopravvissuti in Israele, e in tutto il mondo.

     

    “Questo Hannukah celebriamo ancora una volta il miracolo della nostra lunga storia di sopravvivenza di fronte alle avversità, alle persecuzioni, alle espulsioni, alle umiliazioni, i pogrom e, infine, la peggiore tragedia dei nostri tempi, la Shoah”. Ha detto Colette Avital, Presidente del centro a sostegno dei sopravvissuti alla Shoah, in Israele.

    CONDIVIDI SU: