Skip to main content

Scarico l’ultimo numero

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    Torna Taglit, un’occasione da non perdere

    Quest’anno, finalmente, dopo due anni di pausa forzata causa pandemia, riparte Taglit Birthright Israel il progetto ha avuto fin dalla prima edizione un grandissimo successo, 

    in 23 anni ha dato la possibilità ad oltre 750.000 giovani di visitare e conoscere Israele e di esplorare la propria identità. 

    Per l’Italia le partenze saranno da Milano e Roma il 1° agosto 2022, i posti limitati. Il viaggio è interamente sponsorizzato per dare la possibilità a tutti indistintamente di partecipare. 

    La proposta nasce da un format mondiale unico, creato per donare ai giovani adulti ebrei di età compresa tra i 18 ed i 26 anni una fantastica esperienza di dieci giorni in Israele dal Golan a Masada, da Tsfat al Giordano, da Gerusalemme a Tel Aviv a Beer Sheva.

    Nato dal sogno ambizioso di rendere una gita educativa in Israele parte integrante della vita di ogni giovane ebreo, il programma permette a chi partecipa di vivere una esperienza coinvolgente, di accrescere la conoscenza del passato, del presente e del futuro dello Stato d’Israele e di rafforzare l’appartenenza al Popolo ebraico.

    Il finanziamento iniziale prevedeva uno stanziamento che avrebbe potuto garantire il ripetersi dei viaggi per un periodo di cinque anni. Dato il successo, gli organizzatori hanno deciso di continuare a realizzarlo cercando con determinazione sponsorizzazioni che permettono di offrire questa straordinaria opportunità alle nuove generazioni di giovani. 

    Chi vive l’esperienza di Taglit Birthright acquisisce una sensibilità particolare e con il tempo contribuisce a dare un valore aggiunto, tra l’altro, alla quotidiana lotta contro l’antisemitismo. Molti partecipanti, prima lontani dall’ebraismo, si sono impegnati concretamente nelle loro comunità, sostenendone attivamente le attività quotidiane, hanno avvertito il desiderio di approfondire la loro formazione ebraica e di mobilitarsi a favore del loro Stato d’Israele. Perché i giovani hanno il dono di saper trasmettere con limpidezza il loro amore per lo Stato d’Israele, una ricchezza che Taglit Birthright anno dopo anno ha permesso di valorizzare.

    CONDIVIDI SU: