Skip to main content

Scarico l’ultimo numero

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    Francia: espulso imam accusato di antisemitismo. È latitante

    Il Consiglio di Stato francese
    martedì scorso ha convalidato l’espulsione in Marocco dell’imam Hassan
    Iquioussen, accusato di prediche antisemite e misogine. Come riportano vari
    media locali, al momento è latitante ed è stato emesso un mandato d’arresto
    europeo.

    La polizia, che, subito dopo la
    decisione, si era recata a Lourches, vicino a Valenciennes, nel nord della
    Francia, non lo ha trovato nella sua residenza. 
    Si suppone che si trovi in Belgio.

    L’espulsione di Iquioussen,
    accusato di aver pronunciato “parole apertamente antisemite e xenofobe” e
    prediche che chiedevano la “sottomissione delle donne agli uomini”, era stata
    richiesta dal Ministro degli Interni francese Gerald Darmanin e poi bloccata
    dal Tribunale amministrativo di Parigi. Il Consiglio di Stato ha infine
    rispinto la richiesta di sospensione e ha dato il via libera all’ordinanza.

    Hassan Iquioussen, 58 anni, è
    nato in Francia ma è di nazionalità marocchina. Ritenuto vicino ai Fratelli
    Musulmani, raggiungeva tramite Youtube e Facebook migliaia di persone.

    CONDIVIDI SU: