Skip to main content

Scarico l’ultimo numero

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    Pietre d’inciampo, nuovi nomi scolpiti nelle vie di Roma

    Una pietra per raccontare una storia interrotta bruscamente a causa delle deportazioni. L’avvicinarsi della Giornata della Memoria porta con sé l’urgenza di ravvivare il ricordo di coloro che hanno perso la vita nei campi di sterminio. Da qui la due giorni di apposizione in 6 municipi della Capitale di nuove stolpersteine, pietre d’inciampo. L’iniziativa, organizzata a Roma dall’Associazione Arte in Memoria, trae le sue origini da un’idea dell’artista tedesco Gunter Demnig, nata con lo scopo di mettere in contatto un semplice passante con la storia, attraverso la lettura dei nomi di quelle donne e quegli uomini che furono uccisi dalla barbarie nazifascista.

    Presente ad una delle cerimonie anche il sopravvissuto al campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau Sami Modiano, che ha raccontato l’arrivo a Roma con Settimio Limentani dopo la liberazione.

    CONDIVIDI SU: