Skip to main content

SPECIALE PESACH 5784

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    Cultura

    Il regista israeliano Ari Folman a Cartoons On The Bay

    Di Fabrizio Conti

    Il regista israeliano Ari Folman, nominato agli Oscar per il miglior film straniero nel 2009 con il film Valzer con Bashir, riceverà il Pulcinella Career Award in occasione della 27esima edizione di Cartoons on the Bay, festival internazionale che si svolge in Italia dedicato all'animazione televisiva, cinematografica e cross-mediale.Questa mattina Folman, presentato dal direttore artistico del festival Roberto Genovesi, ha…

    Cultura

    Il caso Mortara e il lavoro storico di Gemma Volli

    Di test test

    Una storia esemplareSe oggi si riparla ancora del rapimento pubblica di un bambino avvenuto 165 anni fa ad opera dello Stato della Chiesa e del papa Pio IX che vi regnava -il caso Mortara-, il merito è soprattutto di una persona, la mia prozia Gemma Volli, che voglio ricordare in questo articolo. Intendiamoci, il crimine fu orrendo e indignò non…

    Cultura

    Presentato “Rapito” di Bellocchio alla Comunità Ebraica di Roma. Il Rabbino Capo Di Segni: “Un film importante e aderente alla storia. Ci preoccupa che qualcuno ancora difenda le conversioni forzate”

    Di Maurizio Vernassa

    Una serata di grandi emozioni e un’occasione di riflessione ieri per la presentazione organizzata dalla Comunità Ebraica di Roma del film “Rapito” di Marco Bellocchio. Con un introduzione del Rabbino Capo Riccardo Di Segni, che ha preceduto la proiezione del film, si è aperto l’evento a cui hanno partecipato alcuni esponenti e opinion maker del mondo ebraico italiano. Il film…

    Cultura

    Il dipinto di Oppenheim sul rapimento di Edgardo Mortara. Ne parliamo con il critico d’arte Francesco Leone

    Di Umberto Gentiloni

    Un quadro riappare dal passato per parlarci del rapimento Mortara. È quello dipinto da Moritz Daniel Oppenheim nel 1862 quando Roma era ancora sotto il dominio del Papa Re. Non è un film, come quello di Marco Bellocchio, ma la scena viene raccontata come se fosse in movimento. Ne parliamo con il critico d’arte, Francesco Leone, docente di Storia dell'Arte…

    Cultura

    Da Cannes la videointervista a Marco Bellocchio, in concorso con ''Rapito''

    Di Carla Di Veroli

    Accompagnato un lungo applauso, è stato presentato al Festival di Cannes “Rapito” il nuovo film di Marco Bellocchio. Ottima ricostruzione dell’epoca, idee registiche geniali per una pellicola in cui il regista piacentino riprende il suo discorso anti borghese e anti clericale per sottolineare come l’intolleranza, anche religiosa, fa parte della natura umana. Ecco la videointervista di Shalom a Marco Bellocchio.

    Cultura

    A Shavuot un piatto tipico ashkenazita: i blintzes

    Di Gadi Piperno

    Finalmente arriva Shavuot. È senza dubbio una delle mie feste preferite. Ricordo la sinagoga di Napoli piena di fiori e l’emozione della benedizione dei bambini. Shavuot ci ricorda che l'apprendimento e lo studio continuo sono fondamentali per la crescita spirituale e intellettuale. È un invito a riflettere sul valore dell'istruzione e della condivisione della conoscenza.Il dono della Torah ci incoraggia a…

    Cultura

    Spielberg adatterà l’opera teatrale sulla Shoah "Leopoldstadt" in una serie TV

    Di Redazione

    Deadline ha riferito lunedì che il famoso regista Steven Spielberg e la sua società di produzione Amblin, stanno sviluppando l'idea di una serie tv. La serie sarà basata sulla famosa opera teatrale  sul tema della Shoah di Tom Stoppard “Leopoldstadt”. Patrick Marber, che ha diretto la versione teatrale dell'opera, starebbe ora lavorando alla sceneggiatura per la televisione, con Steven Spielgber assieme…

    Cultura

    A Cannes 2023 Jonathan Glazer racconta la banalità del male con “The Zone of Interest”

    Di Fabrizio Conti

    Parlare della Shoah senza mettere in scena l’orrore dei campi di sterminio. È quello che è riuscito a fare il regista britannico Jonathan Glazer con “The Zone of Interest”, dove racconta la “banalità del male” attraverso il ritratto della famiglia del comandante di Auschwitz, Rudolf Höss. Mostrato in anteprima al Festival di Cannes, è considerato uno dei possibili vincitori della…

    Cultura

    ‘’Rapito’’ di Marco Bellocchio: una pagina nera di storia italiana

    Di Martina Di Nepi

    Marco Bellocchio è tra i registi italiani ormai di casa a Cannes. Solo l’anno scorso era sulla montée des marches con il suo “Esterno notte” e nel ‘74 il festival lo premiava con la Palma d’oro d’onore alla carriera.Il suo poteva sembrare un progetto ambizioso, dal punto di vista cinematografico, visto che era stato Spielberg, per primo, a pensare di…

    Cultura

    Quattro lettere di Manzoni per un amico ebreo veneziano

    Di Fabiana Magrì

    Come l’autore de “I promessi sposi” lasciò  in negozio il giovane Marco Coen Da buoni ebrei italiani siamo abituati per convinzione, tradizione e forse anche convenzione a coltivare con il necessario e particolare orgoglio le memorie del Risorgimento. I nostri garibaldini all’impresa dei Mille, il segretario particolare del conte di Cavour, gli imprenditori, il capitano che a cannonate aprì la breccia di…