Skip to main content

Ultimo numero Maggio-Giugno 2024

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    IDEE - PENSIERO EBRAICO

    Israele. Legittimo per una democrazia fermare i boicottatori

    Di Ugo Volli

    Nella stampa internazionale soprattutto americana, ha fatto notizia il fatto che Israele negli ultimi mesi abbia fermato alla frontiera e talvolta respinto dei rappresentanti del movimento che sostiene il boicottaggio dello stato ebraico e in particolare degli insediamenti ebraici al di là della linea armistiziale del 1949 (le “colonie”). Il boicottaggio è una forma di guerra politica che in molti…

    IDEE - PENSIERO EBRAICO

    Commento alla Torà. Parashà di Lekh Lekhà: gli indistruttibili discendenti di Abramo

    Di Redazione

    di Donato GrosserDopo la vittoria di Abramo con i quattro re, quelli venuti dalla Mesopotamia che avevano sconfitto i re di Sodoma e dintorni, ed avere liberato il nipote Lot e gli altri abitanti presi prigionieri, l’Eterno apparve ad Abramo in una visione profetica e gli disse: “Non avere timore Abramo, Io ti sono scudo; la ricompensa che riceverai sarà…

    IDEE - PENSIERO EBRAICO

    Alessandra Mussolini vuole denunciare chi offende il Duce. Una minaccia che non fa paura a nessuno. Gli ebrei romani pubblicano sui social le loro storie

    Di Giacomo Kahn

    Non ci si abituerà mai alle sparate mediatiche – la maggior parte in comparsate televisive – dell’eurodeputata Alessandra Mussolini che non si stanca manca mai di ricordarci il suo amore incondizionato per il nonno – anche se non lo ha mai conosciuto di persona – ai limiti (e parola più esatta non si può trovare) del culto della personalità. D’altra…

    IDEE - PENSIERO EBRAICO

    HA MESSO AL VOLANTE LE SIGNORE DI RIYADH, MA E’ DETESTATO DAGLI AMICI DELL’IRAN

    Di Piero Di Nepi

    Non sappiamo se farà la fine di Bernardo Tanucci, il primo ministro del Regno di Napoli che alla fine del ‘700 tentò inutilmente di riformare la monarchia borbonica. Oppure rinuncerà, come il banchiere ginevrino Jacques Necker che puntava a salvare la Francia dalla rivoluzione tassando la nobiltà parassitaria. Oppure sarà allontanato, ma in stile Lawrence d’Arabia e quindi con la…

    IDEE - PENSIERO EBRAICO

    L’Italia nel Consiglio Diritti Umani dell’Onu. C’è poco da festeggiare

    Di Ugo Volli

    I giornali hanno annunciato con orgoglio che l’altro giorno l’Italia è stata eletta dall’Assemblea Generale dell’Onu a far parte del Consiglio dei Diritti Umani. Ma c’è davvero da esserne fieri? Accanto all’Italia faranno parte della commissione un po’ di paesi democratici, per esempio Uruguay, Bahams, Austria, Danimarca, India, Bulgaria, Repubblica Ceca, Argentina. Ma ci saranno anche alcuni dei posti più…

    IDEE - PENSIERO EBRAICO

    Commento alla Torà. Parashà di Noach: arca reale e arca spirituale

    Di Redazione

    di Donato Grosser R. ‘Ovadià Sforno (Cesena, 1475-1550, Bologna) scrive che la parola “mabùl” è un termine che significa “mapalà” (caduta) e distruzione, simile al termine “nevalà” che significa rovina (Bereshìt, 6:17). R. Raphael Pelcovitz (Canton-Ohio, 1921-2018, New York) che tradusse e annotò il commento di r. Sforno, spiega che la parola “mabùl” non significa quindi “diluvio”; denota ogni evento catastrofico…

    IDEE - PENSIERO EBRAICO

    Fuggono da Gaza i funzionati Onu minacciati da Hamas

    Di Ugo Volli

    I funzionari stranieri dell’UNRWA sono fuggiti da Gaza perché hanno sentito minacciate le loro vite (https://www.breakingisraelnews.com/114564/international-unrwa-employees-flee-gaza/) – naturalmente da Hamas che controlla la Striscia. E’ una bella lezione per chi pensa che i terroristi rispettino o addirittura vogliano bene agli occidentali che si mostrano sensibili alla loro propaganda. Dovrebbero riflettere su questo episodio tutti i politici protettori del terrorismo palestinista,…

    IDEE - PENSIERO EBRAICO

    Commento alla Torà. Parashà di Bereshìt: l’inizio della Torà nella Septuaginta

    Di Redazione

    di Donato GrosserLa Torà inizia con le parole: “Bereshìt barà E-lo-him et ha-shamàim ve-et ha-Aretz” (“In principio creò Dio il cielo e la terra”). Nel Talmud Yerushalmi (Chaghigà, 2:5) i maestri chiedono: Perché il mondo è stato creato con la Bet (di Bereshìt, la seconda lettera dell’alfabeto) e non con la Alef (di E-lo-him, la prima lettera dell’alfabeto)? E risposero:…

    IDEE - PENSIERO EBRAICO

    PROBLEMI DI HALAKHÀ CONTEMPORANEA: FARE VOTI PER AVERE DEI FIGLI

    Di Redazione

    PROBLEMI DI HALAKHÀ CONTEMPORANEA ALLA LUCE DELLA PARASHÀ SETTIMANALE. PARASHÀ DI BERESHIT 5779: PARTORIRAI FIGLI CON DOLORE (GEN. 3, 16). FARE VOTI PER AVERE DEI FIGLI di Rav Roberto ColomboDomanda: una coppia che non riusciva ad avere figli decise di fare un voto. Se la donna fosse rimasta gravida i coniugi avrebbero dato l’equivalente della cifra spesa in passato in cure…

    IDEE - PENSIERO EBRAICO

    Assemblea Generale Onu: i discorsi dei leader mondiali

    Di Ugo Volli

    La riunione d’autunno dell’Assemblea Generale dell’Onu è sempre una sfilata di capi di Stato e di governo che nei loro discorsi mettono in scena la loro personalità e soprattutto i loro programmi politici. Il lavoro diplomatico vero si fa a lato, negli incontri bilaterali, ma il discorso pubblico di fronte ai quasi duecento delegati degli altri Stati è un momento…